Esegui ricerca

Gestione, organizzazione e controllo

Modelli di organizzazione, gestione  e controllo.

Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo EX d.Lgs. 231/01*


Microsoft S.r.l. con delibera del Consiglio di Amministrazione del 16/12/2008 ha adottato il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi del decreto legislativo 8 giugno 2001 n. 231 e ha nominato l’Organismo di Vigilanza e Controllo.


Il decreto legislativo 231/2001 rubricato “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni” ha introdotto nel nostro ordinamento la responsabilità amministrativa delle società derivante da reati posti in essere nell’interesse o a vantaggio delle società stesse da parte degli amministratori o dei dipendenti. Il decreto legislativo 231/2001, oltre a rappresentare un tema di grande attualità, costituisce una innovazione di notevole rilievo per l’ordinamento italiano. Ed infatti, prima dell’entrata in vigore del decreto non era possibile individuare nel nostro ordinamento un sistema normativo che prevedesse conseguenze sanzionatorie dirette nei confronti delle società in caso di commissione di reati



Oggi, invece, questa nuova responsabilità può comportare l’applicazione in capo alle società di sanzioni sia di natura economica che di carattere afflittivo, quali, ad esempio, l’interdizione dall’esercizio dell’attività o il divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione. Secondo la disciplina dettata dal decreto legislativo 231/2001, le società sono esonerate dalla responsabilità sopra indicata qualora abbiano adottato un valido Modello di Organizzazione Gestione e Controllo e abbiano nominato un Organismo di Vigilanza e Controllo, avente la specifica funzione di vigilare sulla corretta applicazione del Modello.


Il Modello di organizzazione gestione e controllo di Microsoft S.r.l.*


Microsoft S.r.l, con l’adozione del Modello, intende non soltanto conformarsi alle novità legislative ed alle sollecitazioni introdotte nel nostro ordinamento dal decreto legislativo ma intende altresì cogliere l’occasione offerta da tale norma per evidenziare, ancora una volta, quali siano le politiche (ed i principi) di comportamento della società, in particolare fissando, con chiarezza e con forza, i valori dell’etica e del rispetto della legalità, avendo come obiettivo ultimo la realizzazione di un vero e proprio “manuale” di politica di prevenzione e di contenimento del rischio di reato che possa consentire ai singoli di poter prontamente rintracciare, in ogni situazione, l’assetto dei valori perseguiti e gli strumenti operativi all’uopo disponibili. Microsoft S.r.l. nel corso della sua storia, ha costantemente profuso un notevole impegno e un analitico sforzo tesi a conformare e sviluppare una politica dell’etica, della legalità, del rispetto dei principi generali e delle regole di buon comportamento, nonché, recentemente, uno sforzo teso al rispetto delle norme indicate nel decreto legislativo.


Il Modello è rivolto a tutti coloro i quali prendono attivamente parte alla vita aziendale. Tutti devono attenersi alle disposizioni in esso contenute: amministratori, collegio sindacale, dirigenti, tutti i dipendenti, collaboratori, consulenti, partner e fornitori.

* Copia in formato cartaceo del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di Microsoft S.r.l. è disponibile presso gli uffici legali di Microsoft.